giovedì 31 marzo 2011

Conversazioni

Interno giorno.
Seduti scompostamente sul divano, madre (io), primogenito (Lorenzo) e secondogenito (Dario).
Sparsi ovunque, resti di pizza.
Colore delle mani del primogenito: marrone, per via di un'anteprima sull'uovo di Pasqua, smangiucchiato come dessert.
Madre: "Lorenzo, vai a sciacquarti le mani, che sono sporche."
Primogenito: "No, me le pulisci tu con lo scottex. Vallo a prendere."
Madre (visibilmente indispettita): "Chi sono io?"
Primogenito: "La mamma."
Madre: "Bravo. E quindi che cosa non sono?"
Primogenito (alzando gli occhi al cielo): "La mia serva."
Madre (soddisfatta): "Bene, e quindi?"
Primogenito (guardando la madre come se fosse andato a trovarla al centro di igiene mentale): "Quindi vado a pulirmele da solo."

Madre (rivolta al secondogenito): "Hai capito? Adesso le mani te le pulisco io, ma non per molto."
Secondogenito (sbavando): "A"


9 commenti:

  1. Hahahaha... Che carini! In tutto ciò, il marito che diceva?

    RispondiElimina
  2. Marito, compagno, amante, amico...
    Il padre dei tuoi figli, insomma.

    RispondiElimina
  3. Splendido!Domani cambio strategia......
    Non più " non sono la tua serva!" ma "sono tua madre e non tua serva!" Sottile differenza significativa.....
    Ho 2 figli maschi di 8 e 6 anni e diventa vitale per la ma sopravvivenza!!!!
    cari saluti.
    Barbara

    RispondiElimina
  4. Benny, quando verrà il mio giorno, i soldi della collezione di DVD di SOS Tata posso darli a te e mi fai da consulente?

    RispondiElimina
  5. Stefania, probabilmente sarà in giro a cercare una donna premurosa, materna, che sappia cucinare e che pulisca le mani ai propri figli.

    Non pensavo che questo episodio potesse essere fonte di ispirazione. Mi state dando conforto, sappiatelo.

    RispondiElimina
  6. voglio venire pure io a mangiare a casa vostra!!
    la pizza la porto io. a condizione che la si mangi sul divano....bellissimo!!!
    bacione,
    chiara

    RispondiElimina
  7. Ciao Benedetto, posso dirti che questo "vizio" di farsi servire, nel nostro caso, tentativo di farsi servire, non è caratteristica solo dei figli maschi! Spesso, mentre sto preparando la cena, Sofia mi chiama in camera sua per mostrarmi i suoi splendidi disegni o chiedermi se ha svolto correttamente i compiti. A quel punto io strabuzzo gli occhi e le chiedo se ha dei problemi motori a percorrere i 4 metri che separano la cucina dalla cameretta col foglio in mano....prima o poi capirà e la smetterà di chiamarmi mentre ho le mani immerse nell'acqua....vero?

    RispondiElimina
  8. Certo che Lorenzo ha una ricettività sorprendente.

    RispondiElimina